impianti-con-poco-osso

Soluzione al fenomeno dell’edentulia

La medicina ma soprattutto il ramo dell’odontoiatria è alla ricerca costante di terapie meno invasive per il paziente con lo scopo di riuscire, quanto più possibile, a ridurre il fastidio e a contenere il dolore. Molte operazioni, infatti, oggigiorno vengono eseguite in day hospital, non essendo più necessarie degenze post intervento di qualche giorno o lunghi ricoveri, a meno che non siano casi del tutto eccezionali. Un esempio tipico di questo, lo possiamo notare dalla facilità con cui si effettuano impianti dentali pure su pazienti che hanno poco osso e, soprattutto, senza dover ricorrere agli innesti ossei.

Gli innesti ossei

Se qualche anno fa ad esempio era immancabilmente necessario ricorrere ai dolorosi innesti di osso mascellare, ove si sia in presenza di una grave atrofia, prima di poter fare l’implantologia a carico immediato, oggi, grazie dell’arrivo degli impianti zigomatici sul mercato, è possibile saltare questo ostacolo, potendo proporre al paziente delle nuove soluzioni, meno costose e più rapide. innesto-osseo-vs-impianto-zigomaticoSe guardiamo la tabella, possiamo infatti notare i vantaggi che troviamo negli impianti dentali con poco osso.

Gli impianti dentali con poco osso

Per un’ossificazione completa tutti i generi di innesto osseo richiede, da 8 a 12 mesi, sempre in relazione delle condizioni fisiche del paziente, quindi sarà possibile iniziare a valutare l’applicabilità degli impianti fissi, ma solamente dopo aver fatto trascorrere questo tempo. Intanto il paziente dovrà sopportare il disagio di portare una dentiera mobile con tutti i fastidi portati da essa, dall’uso della pasta, alla pulizia, etc. Al contrario, grazie agli impianti zigomatici potrà entrare al mattino in clinica, sicuro di andarsene in giornata con dei denti provvisori che almeno gli permetteranno di parlare, mangiare e addirittura sorridere.

impianti-con-poco-ossoQuesti impianti in genere sono più lunghi di quelli tradizionali e si attaccano saldamente all’interno dell’osso zigomatico, anche nei casi in cui l’osso mascellare non sia sufficiente.

Il futuro

L’implantologia moderna nel futuro sarà sempre più orientata verso tecniche sempre meno invasive e che permettano, nel giro di poche ore, di poter riportare il sorriso sui volti dei pazienti, pure su quelli di coloro che devono portare una dentiera, visto che con l’implantologia dentale anche senza osso possono essere risolvibili, con successo, anche i casi più complicati. Avremo sempre meno innesti o trapianti di osso e sempre più impianti zigomatici, in quanto sono più veloci da realizzare, meno costosi con una riuscita con una percentuale molto vicina al 100%. Richiedono inoltre che il paziente possa assentarsi meno sul posto di lavoro e questo è un altro dei punti che li fanno apprezzare più degli innesti ossei.

Contattate la clinica specializzata in implantologia dentale senza osso per richiedere un preventivo personalizzato!

0 comments on “Soluzione al fenomeno dell’edentuliaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *